Karam Kriya e 2020 - Quarta Parte

Dualità o Devozione – Karam Kriya e 2020 – Quarta Parte

Karam Kriya e 2020 – Quarta Parte. Di Tera Mantra Kaur

Un assaggio di numerologia extra:

Il diagramma seguente formatta il percorso verso il numero 4, e in particolare il modo in cui deve passare due volte attraverso il 2, il che è particolarmente significativo in un anno come il 2020 in cui il 2 è presente 2 volte.

Dualità o Devozione - Krya e 2020 Il Percorso dall'1 al 4

Il Percorso dall’1 al 4

Dualità o Devozione – Karam Kriya e 2020

Il primo incontro di 2 è nel passaggio da 1 a 2, che attraversa la linea da 3 a 4. Un primo segno di ciò che accadrà. L’innocenza è una qualità dei 2 che può fungere da password per andare avanti. Altrimenti, il 3 rafforzerà la negatività subconscia e bloccherà la progressione dell’anima, l’1.

Il secondo incontro con il 2 è quando il 3 cerca di portare l’anima, l’1, per raggiungere il 4. Da quel momento in poi l’innocenza unita all’asserzione della propria vera identità sarà la chiave che apre la porta. cuore interiore.

Sii fedele al tuo vero io interiore.

Nel Mul Mantra di Gurū Nānak, il 4 ° stadio è sat nām, che significa “vera identità”. Quando sei autentico e sincero, allora sei vero. Dio è la verità e la verità è Dio. L’autenticità si trova molto vicino alla divinità. Non è facile essere sinceri. Né di conoscere la verità di una situazione, in ogni momento. Tuttavia, la voce interiore usa il principio negativo per avvisarti di ciò che non è vero. Pertanto, l’uso corretto della mente negativa (2) ti aiuterà a essere sincero.

Solo la mente negativa è progettata per identificare problemi e ostacoli. Ma quando questi sono messi alla luce della realtà, nella verità del cuore, allora non sono più visti come problemi. Ogni sfida è piuttosto un momento di opportunità ricco di possibilità.

La mente negativa costituisce le radici innocenti del nostro desiderio e il puro istinto che nega l’impuro. La sua virtù è obbedire alla chiamata innocente, il grido dell’anima, che scorre come l’acqua e trova la sua strada verso l’oceano allontanandosi dagli ostacoli per trovare la sua cavità naturale.

La preghiera e il Seva possono servire per estrarre il flusso di emozioni dal regno subconscio, istintivo e organico della mente negativa e per spostarlo nel regno intuitivamente cosciente della devozione attraverso il cuore.

Il doppio negativo: 2 + 2 o 2 x 2 = 4

È tempo di prestare attenzione alla tensione del 2.

L’anno 2020 contiene ovviamente il doppio del numero 2. Questi saranno ulteriormente amplificati o oscurati dal doppio 0 (zero) che è anche presente. Il 2 rappresenta la mente negativa e può avere un grande potere di movimento, di messa in moto. Il “desiderio di appartenere” può diventare un’emozione verso la devozione. Altrimenti, diventa uno stato disperato e implorante con cui scendiamo per affogare nel buco nero di disperazione, impotenza e depressione.

Il doppio 2 può portare a un raddoppio della dualità, una divisione più profonda della crescente polarizzazione che è sempre più presente in molte regioni del nostro mondo collettivo. Può anche portare un desiderio intenso e insopportabile, un fossato senza fondo di fredda depressione, un sentimento di mancanza che non conosce soddisfazione.

Prima o poi c’è una forte sensazione in te che non vuoi che le cose continuino così. Una versione ingenua di questo sarebbe “Non voglio più vivere”. Ma ciò che significa veramente è che “non voglio più vivere così e non so ancora come voglio vivere”. Questa è la voce delle figlie dell’umanità che aspirano a essere ascoltate e che dovrebbero essere.

Ma attraverso il 2 stesso, può darsi che rimanga permanentemente nello stato mentale di essere contro qualcosa o qualcuno – questi sono i movimenti “anti”. Facciamo una campagna e gridiamo contro tutto ciò a cui ci opponiamo. Mentre il 4 ci chiede di concentrarci su ciò a cui siamo destinati.

Da qui la necessità di un risveglio, in preghiera, di “noi in me”. La coppa che può contenere anche la separazione più lontana e le parti più disparate di sé e della società e portare una maggiore unità. Questo è il motivo per cui diciamo “cadi nel tuo cuore, non lasciar cadere il tuo cuore”. Richiede ricordare, con costante disciplina interiore. 1 + 2 + 3 + 4 = 10. Pertanto, la preghiera può generare qualcosa di straordinariamente maggiore della somma delle sue parti. Manifestazioni collettive, marce di protesta e rivolte per le strade del mondo, sebbene piene di pericoli e illusioni, possono anche portare a cambiamenti che altrimenti sembrerebbero impossibili. È la voce di “noi” che dice “basta, non la vogliamo più”. C’è un avvertimento qui: il sentimento di tradimento alimenta la rabbia e qualsiasi azione nata dalla rabbia, dalla vittimizzazione e dal rimprovero tende a fallire alla fine. Porta a delusione, ulteriore depressione e strategie che rafforzano la separazione e la dualità. A differenza di una chiamata a unire e intraprendere azioni collettive efficaci per un cambiamento significativo. Possiamo essere più efficaci nell’aprire la porta alla quarta dimensione (il “noi”), attraverso momenti di solidarietà nella preghiera silenziosa, nonché azioni in strada per venire in aiuto di coloro che ne hanno bisogno (come questo accade nelle strade del Libano, dell’Iran e di altri paesi in cui lo stato o il governo falliscono).

Non è più tempo di imporre cariche e aumentare la tensione e la separazione nella dualità. Lanciare pietre alla polizia o ai soldati per strada. È piuttosto tempo di portare loro dei regali, di tenere le mani e di pregare per il loro risveglio, per i loro figli. L’associazione di 4 con la preghiera ci ricorda che è anche il numero di miracoli. Che qualcosa può nascere dal nulla. Grazie al suo miracolo, 2×2 o 2 + 2 = 4, uno 2 può cancellare l’altro 2 in un modo che si eleva e si trasforma.

Il desiderio di essere senza desiderio.

Dubbio.
Non sopportare solo l’insopportabile: trasformarlo attraverso la preghiera.
Non accettare solo l’inaccettabile: trasformalo con il Seva.
Non rassegnarti a tollerare l’intollerabile: rivolgiti al “noi” collettivo e dissolvilo confidando nel miracolo del cuore.
Di ‘no all’approccio “anti”: diventa qualcosa.
L’uso consapevole del potere del “no”, chiamato anche “know-how del no”, è dominato dalla negazione della negazione. Dì “no” a “no” che nega “noi”. Ascolta il “no” che dice “né questo né questo”.
E in questo modo, trova la verità.

Gurū Nānak ha detto 1 in tutto. E il suo stesso nome è un promemoria del doppio negativo. Non dire mai no a 1 (nā na ek). Tutti fanno parte di The One. Poiché ne facciamo parte, siamo chiamati a partecipare.

E, ancora, Sangat (comunità), preghiera e Seva sono la strada.
Gurū Nānak ha anche lanciato un potente appello a partecipare all’umanità in una linea della sua composizione, il Japji:

āī panthī sagal jamātī man jītē jag jīt

 

Dualità o Devozione - Karam-Krya e 2020 Grafica di Shiv Charan

Grafica di Shiv Charan

Dualità o Devozione – Karam Kriya e 2020

Dualità o Devozione - Karam Krya e 2020-Maestro Shiv Charan Singh

Il Maestro Shiv Charan Singh, fondatore della scuola di Karam Kriya

Dualità o Devozione – Karam Kriya e 2020

Una traduzione di sintesi, con diversi livelli di significato, potrebbe essere:

“Vieni, oh viaggiatore (unisciti) a tutti (i tuoi) come (umanità) …
(in questo modo), conquista la mente per conquistare (vincere e avere successo) nel mondo
(per attraversare l’oceano di tempo e spazio, la maya) “

Grazie alla coscienza della comunità umana, al di là del pensiero settario, sii vittorioso nella tua mente, per essere vittorioso nel mondo. Non essere vittorioso come se “governassi il mondo”. Ma vittorioso nell’attraversare Maya. Vittorioso nella trasformazione del karma in dharma. Vittorioso diventando libero e libero dall’influenza delle polarità. Vittorioso entrando nel quarto stato, nella quarta dimensione e realizzando il tuo Destino. È la benedizione della coscienza del Sangat.

Possa tu cadere completamente nel tuo cuore
Che tu possa conoscere la coppa dell’amore
Che tu possa sperimentare la vibrazione dell’Uno
nel profondo del tuo essere interiore
Possa la tua tazza traboccare in abbondanza
per diventare servizio alla luce della verità
in tutti gli esseri viventi e in tutta la natura
Possa la nostra unità prevalere sulla nostra dualità
Lasciaci svegliare e abbracciarci
Lasciaci fermare, respirare, sentire ed essere
e la fiducia nell’unità dell’umanità

Karam Kriya e 2020

Numeri per la Vita

Seva e Sangat

  Karam Kriya e 2020

La Mente Neutra

La Mente Neutra

Dualità o Devozione

  Karam Kriya e 2020

Tera Mantra Kaur ha sempre voluto esplorare nuovi luoghi ma mai quanto ora con lo Yoga. Ha scoperto che il viaggio interiore è il più impervio ma anche il più divertente e se la incontrate nel cammino scoprirete quanto sfidi ogni giorno gli altri a scoprire quanto possa essere divertente non prendersi troppo sul serio.

Pin It on Pinterest