Le Storie di Maya - Yoga Hari

Le Storie di Maya

Le Storie di Maya. Di Tera Mantra Kaur

 

La Storia. Scegliere di riscriverla, questo è uno degli insegnamenti.

Guardala, accettala, impara, impara, impara, girati e vai avanti, non ti fermare. Ad ogni passo Sat, ad ogni passo Nām, ad ogni passo Wāhe, al successivo Gurū.

Il Gurū è la mappa. Ascolta il battito del cuore, dice Sat Nām, Sat Nām, Sat Nām. Il mio cuore, il tuo cuore, il suo cuore, il cuore dell’umano.

Il vento, le foglie, le onde, le gocce, le stelle, tutto pulsa alla stessa frequenza. Batte e riverbera il suono cosmico della Verità. Batte e rimanda la vibrazione Una della Realtà. Batte e ricorda, ricorda, ricorda.

Le Storie di Maya-Il Guru

Il Gurū è la mappa

Le Storie di Maya

Ascolta. Siedi, nel silenzio, e ascolta.

Arrivano alle tue spalle storie e fantasmi, ti seguiranno sempre, lo sai. Sono lì pronti, nell’ombra, ad aspettare che un tuo dubbio, un tuo rancore, un tuo dolore, un tuo pensiero volto a ieri, getti luce su uno di loro e, in un attimo, ti si pianteranno davanti, davanti agli occhi per impedirti di vedere, davanti ai passi, come massi sul cammino.

Per impedirti di vedere lo specchio, per impedirti di vedere il sentiero, per impedirti di raggiungere il futuro, per servirti e allenarti a diventare più sicuro, per spingerti a vedere il Destino. Si agganciano sotto la pelle della tua spalla e tirano, rigirano, la tua mente al passato.

Metti un piede avanti, Sat Nām, metti l’altro avanti, Wāhe Gurū. Con leggerezza e gratitudine, con un sorriso di compassione, non ti fermare. “Chi si ferma è perduto”.

Un'Opportunità Per Una Nuova Azione

Un’Opportunità Per Una Nuova Azione

Le Storie di Maya

Sono tutti lì, migliori o peggiori, per darti un esempio, una possibilità di riflessione, un’opportunità per una nuova azione, che segua il cuore, che abbia una direzione. Così se hai una famiglia hai anche un’eredità, se hai una Catena, hai anche un’eredità, Maya ti dà il pasticcio, il plastico, l’elenco intero degli ingredienti.

A te sta capire le regole del gioco e vincere. E mentre lasci intatto ogni insegnamento terreno, sciogli nel piatto ogni possibile lamento. E mentre lasci integro ogni valore, ogni virtù, ogni insegnamento profondo, ferma il pensiero, ferma il secondo. Rimodellare, con amore.

“Trasformare il dolore in devozione.” Hai una famiglia di eredità violenta, ho antenati di abusi sessuali, hai nel DNA, nel corpo fisico, quei codici completi. Ho una trisavola scienziata, un campione, un devoto, un Papa, hai un Santo, un missionario, un omicida, ho un povero, un poeta, un folle dittatore, un cavaliere.

Le Storie di Maya Sadhana

Sadhana è nelle ore dell’Ambrosia

Le Storie di Maya

Il contadino, lo scriba, il giocoliere e la strega. Puoi tornare indietro all’infinito e scoprirai quante eredità diverse, apparentemente buone e meno buone, fanno parte della tua storia. Benefattori, usurpatori, carcerati e carcerieri, uomini e donne di poca fede, bambini e nonne di ogni arte e seme.

Maestri e uomini. Diventa tu il maestro delle polarità. Nessuna storia, genetica o personale, delle tue famiglie, della comunità o della Sangat, dell’intera popolazione storica o mondiale, potrà impedirti di continuare ad imparare, a cercare di splendere, di insegnare.

Non finiresti mai e mai di contare, mai la bilancia verrebbe equilibrata. Anch’essa è un’illusione. “Nanaak utam neech na ko-ei.” Ascolta. Il Tempo passa. “Chi ha tempo non perda tempo”.

Dobbiamo stare avanti al Tempo. “Il mattino ha l’oro in bocca.” Per questo la Sadhana è nelle ore dell’Ambrosia. 

Quando scopri che le storie di Maya sono tutte uguali, scopri che quell’oro della tua famiglia, quel tesoro che ti ha sostenuto e insegnato, quell’oro della Catena degli insegnamenti, che ti ha riacceso il fiato, quel luccichio, quello sciame, quel riflesso dorato, non siamo noi, come figlie e figlie del creato.

L’oro degli anelli a cui siamo connessi è qualcosa di molto più importante, di molto più Vero, qualcosa che trascende ogni velo. La nostra anima è l’anima del Mondo, l’anima dell’Universo è la nostra anima.

È una cosa così grande che si è dovuta fare sottilissima per entrare in questa realtà. Si è fatta piccola per poter entrare, si è diffusa finemente per poter penetrare.

Se oggi hai accettato l’eredità della tua storia, sei andata/o oltre, se oggi sei uno studente, e un insegnante, se sei sul cammino, puoi credere nel tuo potere personale? Puoi credere di poter lasciar andare la storia degli altri? Lascia andare la storia dei tuoi genitori, lascia andare la storia dei tuoi Maestri, lascia andare la storia degli uomini, lascia andare la storia del Mondo.

Lascia andare le opinioni della tua testa, lascia andare la parte di te che fa parte di loro, con gratitudine.

Prendi e abbraccia il loro e il tuo dolore, prendi l’energia, quale che sia, e mettiti al lavoro.

Lavora su di te, lavora per te, lavora per gli altri, servi l’anima non la storia, servi per un domani migliore, guarda avanti. Noi siamo già passato.

Proviamo a lasciare un’idea diversa, proviamo a dare una forma meno manifesta, proviamo a lasciare una speranza, una fiaccola, teniamo a quello che sempre e solo resta.

Facendo del meglio con quello che abbiamo, rendendo il meglio di ciò che siamo, senza giudicarlo, senza pesarlo, senza passarlo ancora di mano in mano.

Diveniamo cercatori di diamanti, piccoli e sottili, nascosti tra le pieghe delle storie, diamanti eterni, equanimi, discreti, che delle future stanze possano solo illuminare le pareti.

Guarda avanti, ricordati di respirare

Le Storie di Maya- Madre Terra

Prendi l’Energia e mettiti al lavoro.

Le Storie di Maya

Bagno Sonoro Gong
Altri articoli della Categoria Kundalini
I Mantra del Kundalini Yoga

I Mantra del Kundalini Yoga

Si accende una candela, un incenso profumato. Si lascia il prima, si perde il dopo. Prepariamo il terreno, fertile e generoso. Un luogo, fisico ed energetico, fuori dal mondo e in esso contenuto. Un luogo dentro a questo tempo e allo stesso tempo fuori da ogni tempo. Perché quando pratichiamo yoga, si sa, la concezione la perdi, il tempo smette di palesarsi, e ci siamo noi, presenti nel qui ed ora del respiro.

Sat Kriya  La Via Interna Verso L’Alto

Sat Kriya La Via Interna Verso L’Alto

Il Kundalini Yoga offre innumerevoli sequenze di asane, meditazioni, pranayama, ognuno con effetti più o meno specifici sul nostro corpo, sui vari regni delle nostre menti e, a livello più sottile ed energetico, sull’invisibile che c’è in noi. Esistono Kriya che lavorano sulla digestione, sull’eliminazione, Kriya che si occupano della nostra Aura o del Corpo Pranico, sequenze che vanno a scandagliare i profondi recessi dei nostri pensieri, del nostro subconscio.

Il Cuore Spirituale

Il Cuore Spirituale

Veniamo sfidati a lasciarci calare con fiducia nelle profondità e molteplicità del nostro essere, a scendere all’interno e ad imparare a starci, restando a sbuffare, restando a tremare, a restare in ascolto di cose che spesso fanno momentaneamente più male.

Hari Yoga Fiumicino Insegnanti Sat Charana Simran Kaur
Tera Mantra Kaur ha sempre voluto esplorare nuovi luoghi ma mai quanto ora con lo Yoga. Ha scoperto che il viaggio interiore è il più impervio ma anche il più divertente e se la incontrate nel cammino scoprirete quanto sfidi ogni giorno gli altri a scoprire quanto possa essere divertente non prendersi troppo sul serio.

Pin It on Pinterest