Shabd Guru Scienza Sonora - Yoga Hari

Shabd Guru Scienza Sonora

Shabd Guru Scienza Sonora. Di Silvia Bani Kiran Kaur.

La Shabd è la corrente sonora o vibrazione che dissolve quella parte dell’ego che ostruisce la verità e ci impedisce di percepire e agire a partire dal nostro sé autentico. 

La Shabd Guru è una scienza, una tecnologia quantistica sonora che altera direttamente la nostra consapevolezza attraverso il potere del Naad (il Naad è l’essenza di tutto il suono).

La parola Shabd è composta da Sha che sta a rappresentare l’Ego e Bd che significa tagliare/sradicare. 

La Shabd, quindi, è un suono che taglia l’Ego e va a pulire il nostro subconscio. Guru significa insegnante o conoscenza che trasforma. 

Con la Shabd Guru si stabilisce un nuovo schema nella mente: essa si ripulisce e si risvegliano capacità interiori dormienti o si rinforzano quelle esistenti.

La Shabd Guru non è solo quindi un suono di saggezza o un canto di verità. Essa è un suono che taglia via l’ego che a sua volta tiene la verità lontana da noi.

L’ego è formato dal costante automatico elaborare della mente, cosa che crea attaccamento e identificazione con oggetti, sentimenti e pensieri.

L’ego non è cattivo di per sé. E’ soltanto limitato. L’ego è utile e perfino necessario per poter funzionare.

Shabd Guru Scienza Sonora - Equilibrio tra Finito e Infinito

Equilibrio tra Finito e Infinito

Shabd Guru Scienza Sonora

Ma quando le nostre azioni sono legate ad esso come se questo fosse la nostra vera natura, allora si generano dolore, infelicità e problemi.

Quando parliamo a partire dall’ego, siamo governati dall’impulso, dall’attaccamento alle cose terrene e unicamente dall’intelletto.

Le parole pronunciate dalla Shabd Guru sono invece governate da integrità, equilibrio, intelligenza e intuito. Vivere la nostra vita solo in funzione dell’ego ci rende limitati mentre la nostra vera natura è vasta e infinita.

La Shabd Guru ci ricorda chi siamo, da dove veniamo e quale direzione dare ai nostri passi.

Le Shabd Guru sono scritte in una lingua sacra: il Gurmukhi. Questa lingua è considerata sacra poiché non viene usata per altri scopi se non quelli di elevarci verso l’Infinito e risvegliare la nostra divina natura.

I suoni del Gurmukhi trascendono le singole fedi religiose e abbracciano invece le verità universali.

Shabd Guru Scienza Sonora - Vibrazione Sonora

Vibrazione Sonora

Shabd Guru Scienza Sonora

Vibrazione Sonora

Vibrare le Shabd, in silenzio o ad alta voce, è un metodo consapevole di controllare e dirigere la mente. Felicità, sofferenza, gioia e rimpianto sono frequenze vibratorie nella mente o onde di pensiero.

Esse determinano il tipo di programma che la nostra mente riproduce. Lo scenario che scegliamo diventa la nostra vibrazione, definisce come ci sentiamo e cosa proiettiamo sugli altri. Possiamo esercitare il nostro diritto a scegliere in ogni momento.

Nella tradizione del Kundalini Yoga come insegnato da Yogi Bhajan, la Vibrazione delle Shabd è parte fondamentale della pratica, così come le tecniche di respirazione e le Asana (le posizioni fisiche). Il palato superiore della bocca è composto da due parti: palato duro e palato molle.

 

Sul palato duro sono situati 84 punti meridiani. Vibrando le parole delle Shabd, il movimento di ogni parte della lingua stimola questi punti meridiani. I punti sono come gli input della tastiera per il computer che si trova nell’area dell’ipotalamo del cervello.

Questo riceve gli impulsi della ripetizione degli schemi di suono nella Shabd e li traduce in istruzioni che regolano i messaggeri chimici che a loro volta raggiungono tutte le aree vitali del cervello e del corpo.

Gli speciali schemi della Shabd Guru stimolano l’ipotalamo a cambiare la chimica del cervello.

Questo stimola le funzioni del sistema endocrino e il metabolismo a creare una mente neutra equilibrata e a rinforzare le funzioni immunitarie. Si possono creare molti stati positivi della mente con la Shabd Guru. Si può sconfiggere la depressione, promuovere intelligenza e intuito e rivelare il potere della compassione.

Elementi chiave nella scienza del Naad sono il ritmo, la pronuncia e la proiezione nonché la devozione.

La Shabd Guru viene definita una Tecnologia Quantistica poiché manipola le particelle più piccole di suono ed energia in combinazioni e schemi efficaci. La pratica consiste, appunto, nella meditazione e ripetizione di suoni e frasi.

Apparentemente è una pratica facile, ma ciò non toglie che sia una sfida. La sfida più grande è rappresentata dal subconscio.

Shabd Guru Scienza Sonora - La Sfida della Mente

La Sfida della Mente

La mente non è allenata a basarsi sulla sua relazione con l’Infinito. Si basa, come abbiamo già visto, sull’ego.

La Shabd provoca un rilascio di schemi di pensiero e sentimento accumulati nel subconscio.

Se sotto il flusso torrenziale dei sentimenti e dei pensieri del subconscio, si persiste nel ripetere lo schema della Shabd Guru, allora si stabilisce un nuovo schema.

La mente si ripulisce e ci riscopriamo capaci di affrontare ogni situazione quotidiana, anche la più difficile da gestire. Dentro di noi risiede un potenziale enorme che risvegliato eleva e illumina la nostra anima.

L’intero Universo è stato creato da una vibrazione. La parola è il nostro unico potere: rappresenta la direzione che vogliamo dare alla nostra vita. Se la nostra parola ha la forza dell’infinito e della verità in essa, allora ciò che siamo ha valore e determina il nostro destino. Siamo ciò che diciamo.

Vibrare le Shabad Guru significa essere a casa, in quello spazio accogliente e fiducioso dove il calore del focolare abbraccia ogni cosa.

Non importa che quelle parole siano scritte in una lingua distante dalla nostra.

 

Shabd Guru Scienza Sonora - La Sfida della Mente

Ciò che solo importa è permettere al suono di fluire nel corpo e nell’anima, assaporare ogni virgola e ogni vibrazione, lasciarci accarezzare dal suono aspro delle consonanti e dagli ossimori delle vocali perché in quell’apparente durezza, in quel contrasto di suoni, lì risiede l’essenza dell’amore e della purezza.

Ciò che davvero conta è lasciarsi trasportare dal suono interiore che ognuna di quelle parole è in grado di esprimere.

Restare in silenzio, sussurrare, vibrare ad alta voce: qualunque sia la nostra esperienza, restiamo fermi ad osservare come la parola scava nel nostro cuore frammenti di luce, sorseggiamo la poesia del suono e ascoltiamo ciò che le vibrazioni fanno accadere dentro di noi.

Ascoltiamo nel silenzio ed accogliamo ogni fibra che l’Universo ci sta donando attraverso il Naad, il suono.

Semplicemente lasciamo andare i rumori della mente e del mondo e permettiamo al nostro vero Io di creare il proprio suono interiore.

Yoga Hari Shabad Guru
Yoga Hari Shabad Guru
Bagno Sonoro Gong
Altri articoli della Categoria Mantra
Protezione di Viaggio

Protezione di Viaggio

Questo è il Mangala Charan Mantra che si vibra, per tre volte, all’apertura di una lezione, pratica o meditazione di Kundalini Yoga come insegnato da Yogi Bhajan, subito dopo la vibrazione dell’Ong Namo. Con esso, che circonda il nostro campo elettromagnetico di Luce, ci connettiamo alla Verità più profonda del nostro cuore, all’infinità invisibile del nostro sé più elevato, disperdendo i dubbi per trovare guida e protezione. Yogi Bhajan diceva di recitare questo Mantra anche prima di un viaggio in macchina, come protezione.

Il Mantra d’Oro – Ong Namo

Il Mantra d’Oro – Ong Namo

Sono molti i Mantra che partecipano alla sostanza di una classe di Kundalini Yoga, così come insegnata da Yogi Bhajan. Ancora oggi, all’apertura di un Kriya, troverete la vibrazione dell’Adi Mantra che, aprendo lo spazio energetico per la pratica, sintonizza i partecipanti ad una stessa frequenza, collegandoli agli altri (energia di gruppo) e al proprio Sé Divino, al Maestro dentro ogni cuore.

Mantra Scienza Del Suono

Mantra Scienza Del Suono

Il Big Bang ha un equivalente nella Filosofia Yogica, è descritto come il primo Suono Divino, una forte e potente Vibrazione che ha dato inizio a questa, e a molte altre a noi sconosciute, realtà. Tutto ha avuto origine da un Suono, l’OM, la vibrazione primordiale che ha espanso e modellato l’intera Creazione.

Hari Yoga Fiumicino Insegnanti Sat Charana Simran Kaur
Alla ricerca costante del senso dell'Uno, Bani Kiran approda al Kundalini Yoga per un fortuito caso del destino. O per un determinato destino del caso? Sia quel che sia, scopre così che la tensione all'Unità altro non è che equilibrio nella dualità. E Il viaggio si fa più interessante, intenso e vero.

Pin It on Pinterest