Meditare A Tavola - La Pratica Del Mangiare Consapevole

Meditare A Tavola

La Pratica Del Mangiare Consapevole

Meditare A Tavola – La Pratica Del Mangiare Consapevole. Di Sat Charan Simran Kaur

La Meditazione è uno stato dell’essere naturale, è già dentro di noi, basta osservare un bambino e vedere quanto sia facile per lui lasciarsi completamente assorbire da quello che fa, se gioca lo fa con tutto il corpo, i sensi, l’attenzione, e in quel momento lui e il suo gioco sono la stessa cosa.

Meditare A Tavola-La Meditazione Presenza Costante

La Meditazione E’ Presenza Costante

Meditare A Tavola

Meditare non è altro che questo, diventare uno con le nostre azioni o con l’oggetto della nostra attenzione, tuttavia spesso ci facciamo un’idea più complessa delle cose semplici, pensiamo ad esempio che per meditare sia necessario andare a cercare un luogo adatto, speciale, lontano dalla nostra realtà, isolarci, evitare coinvolgimenti e situazioni che giudichiamo distraenti o disturbanti.

La meditazione è presenza costante in tutto e basta immergersi completamente e lasciarsi assorbire da ogni gesto, azione, parola, ascolto e osservazione per farne esperienza.

Se siamo connessi al flusso del respiro e alle sensazioni del corpo siamo presenti e consapevoli ad ogni istante., sappiamo chi siamo, quali sono le nostre priorità.

Meditare ci fa ricordare di NOI, quando stiamo in un attitudine meditativa realizziamo di essere pezzi unici nella forma, nel colore, nell’odore, e che ognuno di noi è un respiro divino, una perla di luce, e quando ne diventiamo consapevoli, ogni cosa diventa un gesto sacro, anche bere un bicchiere d’acqua!

Respiri, ma se lo fai con consapevolezza il tuo corpo e la tua mente ti ringrazieranno.

Cammini, ma se sei presente ad ogni passo che fai il tuo camminare diventerà una meditazione. Mangi, ma se lo fai con consapevolezza il mangiare diventerà un rituale sacro e una profonda meditazione.

La pratica del mangiare consapevole diventa arte se incominci a creare una relazione con il cibo ancora prima di portarlo all’interno di te, scegliendo con cura ciò di cui il tuo organismo ha bisogno per sentirsi bene,  ringraziando ciò che stai per mangiare, masticando come se dialogassi con ogni boccone prima di ingoiarlo, meditando sulla digestione.

Se vuoi meditare, incomincia dai piccoli gesti quotidiani, quelli che spesso dai per scontati, nutriti veramente e completamente così non avrai bisogno di cercare compensazioni fuori di te, non mangiare mentre sei al telefono, o davanti alla televisione, o quando sei di corsa, sii presente e sii grato.

GIOVEDI 16 Luglio dalle 18:30 alle 20:00

Ti guiderò nel Bhoj Kriya suddiviso in 5 parti che ti darà una nuova Consapevolezza del Mangiare

Per motivi di organizzazione e di contingentamento è necessario prenotarsi entro Lunedì 13 Luglio.

Bagno Sonoro Gong
Altri articoli della Categoria Salute e Benessere
Rahao – Prova A Prenderti Una Pausa

Rahao – Prova A Prenderti Una Pausa

Nelle Shabd, nel Siri Gurū Granth Sahib, troviamo delle “Rahao”, “pausa”. È la pausa in cui chi scrive assapora il flusso di esperienza che sta trasmettendo. È la pausa che viene offerta al lettore, che sprigiona il valore e l’espansione delle parole appena ripetute, preparando il terreno della mente per quelle a seguire. Una sospensione sostanziale e sostanziosa che crea spazio, mentale, temporale e fisico, riequilibria il respiro, distribuisce e ottimizza il potere delle parole e il potere del silenzio.

Brain Longevity Quattro Pilastri

Brain Longevity Quattro Pilastri

I 4 Pilastri si riferiscono ad un corretto stile di vita, che agisce in modo preventivo ma anche rigenerativo del corpo, della mente e dello spirito, e in molti casi è di supporto al rallentamento di un processo degenerativo già in atto. Il Corso per diventare Istruttori di Brain Longevity è strutturato in 2 fine settimana in cui si approfondiranno aspetti teorici e pratici.

Pin It on Pinterest